Flash Feed Scroll Reader
By 28 febbraio 2011 2 Comments

Che cos’è un pavimento?


Sono strati costituenti una pavimentazione:

  1. Rivestimento
  2. Supporto
  1. Rivestimento: strato superficiale del pavimento avente la funzione di resistere alle sollecitazioni meccaniche, ai fenomeni fisici e alle aggressioni chimiche e di creare le condizioni di benessere e di sicurezza dell’utenza. Esso può essere realizzato con piastrelle di ceramica, lastre lapidee o in legno, oppure con piastre o teli in materiale vinilico, gomma, linoleum o moquette. Solitamente il raccordo tra il rivestimento del pavimento e la parete viene realizzato con uno zoccolino (battiscopa).
  2. Supporto: è l’insieme di strati sottostanti al rivestimento che concorrono a formare la pavimentazione. Essi hanno la funzione di ancorare il rivestimento, compensare le quote e lependenze, conferire un determinato grado di isolamento, incorporare le canalizzazioni degli impianti, ecc.

La composizione e le caratteristiche degli strati del supporto variano a seconda del tipo di rivestimento e delle prestazioni che devono essere svolte dalla pavimentazione.

Nel caso in cui il supporto delle pavimentazioni appoggi sul terreno, bisogna creare altri strati di pavimentazione, quali un vespaio in ciottolate costipato ed un vespaio ventilato formato da gambette di muratura, sulle quali vengono poggiati tavelloni o altri elementi adatti a formare un’intercapedine d’aria tra il terreno e il pavimento. (wikipedia.org)

Ho fatto questa breve introduzione poichè ritengo fondamentale la conoscenza parziale o , nei migliori casi totale, del materiale che ci si appresta a pulire. Troppo spesso infatti, molti operatori dimenticano che ogni pavimentazione ha una sua natura, una sua classificazione chimica, e deve essere trattato con le dovute attenzioni!

Oggi quasi tutti ad esempio, sanno che il marmo è un materiale calcareo e che quindi non deve assolutamente esser trattato con dell’acido! che il cotto è una pietra composta artigianale e molto porosa e a tal proposito l’uso di prodotti troppo densi e poco idrosolubili ne comporterebbe un danno irreversibile… Insomma, in questa pagina, cercheremo, di dare una panoramica generale sui principali tipi di pavimentazione e i loro trattamenti.

IL COTTO

About the Author:

2 Comments on "Che cos’è un pavimento?"

Trackback | Comments RSS Feed

  1. Riconoscere i materiali è un ottimo punto di partenza per capire come poterli pulire e trattare efficacemente.
    Direi però che definire il cotto una pietra artigianale molto porosa non dà l’idea del materiale (il cotto non è una pietra ma in parole povere argilla cotta in forno)
    In definitiva il cotto altro non è che un mattone.
    Certamente più raffinato ma sempre di mattone si tratta.
    Concordo sul fatto che sia difficile da trattare (infatti ne capisco poco) e che sia meglio affidarsi a personale esperto prima di fare dei danni.
    Giovanni Cantello

  2. admin scrive:

    Sebbene mi fossi ripromesso di riprendere quest’articolo (riproposto da un articolo vecchio ma lasciato un po’ in sospeso), hai senza dubbio fatto una giusta osservazione… grazie

Post a Comment

*